CONSIGLIO COMUNALE: CINQUE I PUNTI DISCUSSI

Scritto da Michele AbateSabato 09 Giugno 2012 00:00

 


da "Il Cirotano.it" del 9 giugno 2012


Approvati il progetto definitivo di messa in sicurezza e riqualificazione delle aree urbane

Cinque i punti all'ordine del giorno approvati nel corso della seduta del 4 giugno scorso. Dopo la rapida approvazione del verbale della seduta del 14 aprile 2012, il Civico consenso, ha discusso le modifiche al regolamento comunale di contabilità; il punto è stato introdotto e spiegato dal sindaco. Ad essere cambiato è l'articolo 93 in quanto “Il comune non è tenuto per legge al conto economico” (perchè con popolazione inferiore a quanto stabilito per legge); un cambiamento che porterà all'esemplificazione di alcune procedure economico-contabili. L'argomento è stato approvato all'unanimità: presenti solo i consiglieri di maggioranza, assente l'opposizione.
Quindi si è preso in esame il regolamento comunale dell'albo dei beneficiari delle provvidenze economiche. “Un regolamento di trasparenza”, lo ha definito il sindaco. “I nominativi e relativi importi economici di coloro, persone fisiche o associazioni, che, a vario titolo, ricevono contributi dal comune, verranno pubblicati sia all'albo pretorio che sul sito web, ha proseguito il primo cittadino. È un processo di trasparenza che il comune ha avviato da anni e riguarderà anche i dipendenti comunali”. 
Approvato il terzo punto, si è passati a discutere di albergo diffuso e della sua gestione. Un argomento sul quale la civica assemblea si era già espresso esattamente sette mesi fa, il 14 novembre 2011. Allora, il Consiglio deliberò un atto di indirizzo alla Giunta “per la valorizzazione del patrimonio immobiliare comunale in funzione della promozione dei flussi turistici”, e il comune doveva gestire l'albergo direttamente, attività che però, ad oggi, non ha visto il via. L'intento ora è quello di affidarlo a qualche ente privato. Sull'argomento sono intervenuti il sindaco, che ha illustrato lo stato delle cose, il consigliere di maggioranza Salvatore Amato, che ha parlato di assenza di contenuti “non si sa cosa si va a votare, il consiglio così si esprime ad occhi chiusi”, il vice sindaco Vittorio Gangale, secondo il quale i beni del comune devono essere valorizzati e l'assessore Giuseppe Affatato, che ha ribadito la disponibilità dell'amministrazione ad accogliere idee e “non chiude le porte a nessuno”. 
La seduta consigliare si è conclusa con l'approvazione del progetto definitivo ed esecutivo per la “messa in sicurezza delle strade interne e riqualificazione urbana”, che prevede lavori per circa 400.000 euro, somma finanziata dalla Regione Calabria. Gli interventi previsti riguarderanno tutto il centro abitato: rifacimento di parte dell'asfalto, recupero di un'area, ceduta da privati al comune, per la realizzazione di un'area 'polifunzionale' (parcheggi, campo da bocce), interventi in zona Timparello, Ciccotto, sistemazione della pavimentazione di via Roma. 
La discussione dell'ultimo punto, è stato intervallato da uno 'scambio di idee' tra il sindaco e la corrispondente della Gazzetta del sud, Maria Spadafora. La cronista aveva chiesto la parola, proponendo di destinare una piccola parte dell'area 'polifunzionale' a luogo di giochi per i bambini, anche perchè vicino alla scuola. Di contro, il sindaco ha risposto dicendo che il comune, in questi tre anni, per i bambini ha fatto e continuerà a fare tanto; poi però, forse è uscito, come si sul dire, 'fuori dal seminato', andando a toccare altri argomenti come la scuola e l'ostilità che, secondo il primo cittadino, parte del corpo docente ha dimostrato verso l'amministrazione comunale, argomentazioni che nulla avevano a che fare con l'osservazione della Spadafora. Alla stessa articolista, Maio ha contestato anche il contenuto di alcuni articoli pubblicati sul quotidiano.