CONOSCERE I PAESI D'ORIGINE ARBERESHE DEL COMPRENSORIO

Scritto da Maria SpadaforaDomenica 13 Maggio 2012 00:00

 

da "Gazzetta del sud" del 12 maggio 2012

 

“Alla conoscenza dei paesi albanofoni nella provincia di Crotone”. Questo il titolo del progetto pensato dalla Scuola Primaria di Strongoli dell’Istituto Omnicomprensivo Statale, che ha coinvolto la Scuola Primaria di Carfizzi e di San Nicola dell’Alto. Il progetto intende, attraverso un lavoro di ricerca culturale, portare gli alunni della scuola primaria alla conoscenza delle comunità arbereshe presenti nel crotonese. Nella mattinata di Venerdì, i bambini della 3^A e della 3^B accompagnati dalle insegnanti Elisabetta Affatati, referente del progetto, Eugenia Bompignano e Patrizia Ceraudo, si sono fermati a San Nicola, mentre i bambini della 4^A e della 4^B, hanno proseguito per Carfizzi accompagnati dalle insegnanti Annina Achille, Domenico Basta, Rosa Cosentino, Carmela Purito, Caterina Vitetti e Fortunata Basta che è anche Assessore alla Cultura del piccolo comune. I giovani studenti come prima tappa hanno visitato il Municipio dove sono stati accolti dal vice sindaco Gangale, che ha elogiato l’iniziativa e ha donato ai ragazzi una targa come attestato di amicizia. Dopo una lauta merenda e una passeggiata per il paese, il gruppo ha raggiunto la Scuola Primaria di Carfizzi. I 24 bambini della scuola, la maggior parte in costume tradizionale, hanno accolto i loro coetanei con un fascio di garofani, nella cultura arbereshe segno di cortesia e di gentilezza verso gli amici. ”Una scuola che incontra un’altra scuola, su un unico terreno: la cultura. Solo chi è ricco di saperi può offrire agli altri le proprie conoscenze”. Con queste parole, la responsabile del plesso l’ins. Marianna Leonetti ha dato il benvenuto agli alunni e agli insegnanti in visita. La scuola, attraverso consuetudini e simboli che vengono da lontano e che appartengono alla tradizione ha accolto gli ospiti donando il “pupulli”, un bambolotto imbottito di un’erba profumata, “pupulleli”, fasciato con preziosi manufatti al telaio, e il cui viso è composto di garofani. A Carfizzi, nelle date del 24 Giugno, San Giovanni, e il 29 Giugno, San Pietro e Paolo, si usava con lo scambio del “pupulli” sigillare rapporti di amicizia, e in questo caso siglare il gemellaggio tra le due scuole. I bambini di entrambe le scuole si sono esibiti in canti e balli con un girotondo finale che ha coinvolto tutti i presenti. Presenti le insegnanti di Carfizzi: Maria Grazia Chiarello, Eugenia De Biasi, Rosetta Truglio e Giusi Genduso.