ALLA REFEZIONE PROVVEDERA' IL COMUNE, CARFIZZI COMPIE UN RITORNO AL PASSATO

Scritto da Michele AbateLunedì 19 Settembre 2011 00:00

 


da "Il Crotonese" del 17 settembre 2011

 


Il comune, nell'anno in corso, vuole gestire direttamente il servizio refezione scolastica, sia per la scuola elementare che per la materna; un ritorno al passato, si potrebbe dire. Negli ultimi anni la mensa, nel piccolo centro albanofono, è stata sempre gestita da ditte private, vincitori dell'appalto indetto dal comune. “Considerato che questa amministrazione comunale – si legge nella delibera di Giunta numero 50 dell'8 agosto scorso - per l’anno scolastico 2011-2012 intende attivare il servizio di refezione scolastica per la Scuola dell’Infanzia e per la Scuola Primaria e che è intenzione dell’Amministrazione gestire il detto servizio in via diretta essendo dotato delle necessarie strutture”; con il nuovo modello di gestione il comune vuole “garantire una migliore attenzione alla qualità dei pasti erogati e la preferenza ai prodotti della cosiddetta filiera corta, secondo quanto raccomandato dalle Linee di indirizzo nazionale per la ristorazione scolastica indicate dal Ministero della Salute”. Per l'erogazione del servizio, la Giunta ha disposto l’impiego di 2 unità lavorative già alle dipendenze dell'ente “con mansioni di addetto alla spesa, alla preparazione dei pasti, al riordino e alla pulizia dei locali” e calcolato una spesa complessiva, per i pasti consumati da ottobre a dicembre 2011, di 6.000 euro, a valere sull’intervento 1.04.05.03/1 del bilancio di previsione 2011 denominato “spese per servizio mensa scolastica”; i costi per il periodo gennaio-maggio 2012 saranno previste “nel redigendo bilancio comunale di previsione anno 2012”. Responsabili dell'organizzazione e gestione amministrativa-contabile del servizio saranno il responsabile dell'ufficio affari generali e il responsabile dell'ufficio personale.