A CARFIZZI E' FESTA CON LA CORRI IL VERDE

Scritto da Michele AbateGiovedì 04 Agosto 2011 00:00

 

 

da "Il Crotonese" del 2 agosto 2011

 

A tagliare per primo il traguardo della ventiquattresima edizione de 'La corri il verde – memorial Pepè Iannone', disputatasi sabato 30 luglio, è stato il carfizzoto Peppe Curcio. Curcio, ha coperto gli 8 chilometri del percorso cittadino in 28 minuti e 49 secondi, tempo al di sopra di quello del vincitore dello scorso anno, Danilo Rugiero (che impiegò 26'e 37''). Ma Peppe Curcio da un paio di gare corre 'fuori classifica'; corre solo per commemorare il suo amico e compagno di allenamento, Pepè Iannone, scomparso prematuramente due anni fa. Quest'anno, l'atleta di Carfizzi ha corso proprio con la canotta di Pepè, quella che indossò alla sua ultima Corri il verde, l'8 agosto 2009. La maglia gli è stata donata dalla moglie e dalla figlia di Iannone, Angelica ed Elvira, qualche minuto prima della partenza della gara. Con Peppe Curcio 'fuori classifica', il vincitore assoluto nella categoria uomini è stato l'atleta della polisportiva 'Le aquile' di Petilia Policastro, Giuseppe Giordano. Gara, quella che si svolge da ventiquattro anni a Carfizzi, dotata di una certa suggestione e interesse. Un tracciato che si è snodato lungo le vie del piccolo centro arbereshe, non facile, fatto in gran parte di salite e discese. L'organizzazione, curata dall'amministrazione comunale e dal consigliere Giuseppe Curcio, quest'anno, così come l'anno scorso, ha diviso la gara in due categorie: competitiva e non competitiva, la differenza è stata nel numero di chilometri percorsi, 8 per la prima e 5 per la seconda. La competitiva, a sua volta è stata divisa in master. A farla da 'padroni' gli atleti della 'Hobby marathon di Catanzaro'. Nei master 35 affermazione di Alessandro Zimatore, dietro di lui il suo compagno di squadra, Danilo Diamanti, terzo Salvatore Vitale. Nella categoria master 40, la vittoria è andata a Sergio Sergi, che ha preceduto Carlo Mariotti e Giovanni D'Andrea; per i master 45 primo Oreste Gagliardi, seguito da Angelo Cavallaro e Mauro Greco; nella categoria 50 Francesco Licastri della polisportiva 'Il faro' di Cirò Marina, si è imposto su Maurizio De Furia; Amedeo De Marco ha vinto la categoria master 55 superando Ciccio Bava e Franco Costa; per i master 60 ha tagliato per primo il traguardo Gaetano Ruffo, secondo Antonio Iritano, terzo Antonio Ferraro; mentre, nei 70, gente di settantanni, Pino Sergi ha vinto su Mimmo Rossano. La categoria donne-competitiva, è stata vinta da Giulia Magro; nelle Master 35 si è affermata Francesca Parise della polisportiva 'Il faro' di Cirò Marina. Per gli amatori-competitiva, vittoria del 'triatleta' siciliano, Salvatore Siracusa, su Piero Rizzuti e Salvatore Lista. Nella gara non competitiva, donne, vittoria di Veneranda Nacci che ha preceduto Silvia Anania e Elvira Gangale; mentre, nella maschile si è affermato Giuseppe Nacci (fratello di Veneranda), secondo Giuseppe Basta, terzo Eugenio Lamanna. Nella categoria bambini, una festa per loro più che una gara: 2/4 anni vittoria del piccolo Lorenzo Lionetti, secondo Gianluca Costantino, terza Sofia Jonn; nella 5/7 anni affermazione per Alessandro Lionetti che ha al fotofinish ha preceduto, Ottavio Malena e Daniele De Paola; nella 8/10 anni vittoria per Luciano Affatato su Domenico De Paola e De Paola Antonio. Una bella Corri il verde, avvincente e ben organizzata. Una gara che con il passare degli anni sta acquistando una certa importanza; una delle più partecipate a livello provinciale: anche quest'anno superati, tra bambini, ragazzi e adulti, i 100 iscritti e molti (carfizzoti e non) hanno corso per, Pepè. E lo hanno onorato ancora una volta nel migliore dei modi.