INIZIATA LA CONTA DEI DANNI

Scritto da Michele AbateLunedì 14 Marzo 2011 00:00

 

da "Il Crotonese" del 12 marzo 2011

Per i tecnici del Comune servono almeno 150 mila euro
per ripristinare le infrastrutture dopo il maltempo
L'intervento più consistente a Trivio dove è stata distrutta un'interpoderale

Dopo la pioggia, la conta dei danni. L'ufficio tecnico comunale del piccolo centro arbereshe dell'alto crotonese, ha già quantizzato, economicamente e materialmente, i segni lasciati dall'ultima ondata di maltempo abbattutasi sul territorio. Si parla di oltre centocinquanta mila euro di lavori, per ripristino delle aree colpite da smottamenti e frane. Due le aree per le quali urge intervento immediato, la frana verificatasi a Trivio e il danneggiamento della strada e di un muro di contenimento in zona Martorana; entrambe le aree non interessate agli interventi di sistemazione idraulica che dovrebbero partire a giorni. L'intervento più consistente riguarda proprio la zona del Trivio. Qui una parte di strada interpoderale è stata 'risucchiata' da una frana tanto che il comune ha dichiarato il tratto non transitabile (è rimasto bloccato anche un mezzo pesante); per il momento i proprietari terrieri possono raggiungere i campi percorrendo un'arteria alternativa. Importante e immediato, anche se minore, dovrà essere il ripristino della strada che collega i poderi di località Martorana. Mentre, lavori e ripristino della viabilità con rimozione delle frane saranno effettuati a breve nelle zone di Crisma e Torricella. Se da una parte c'è la volontà tecnica ed amministrativa ad intervenire, dall'altro c'è il problema del reperimento delle somme necessarie per la sistemazione delle aree colpite. Nei prossimi giorni uffici e amministratori dovranno 'rastrellare' fondi.