SOLIDARIETA’ VIA FB AL SINDACO

Scritto da Maria CianciarusoVenerdì 04 Marzo 2011 00:00

 

da "Il Quotidiano della Calabria" del 4 marzo 2011

 

I Social Network hanno cambiato il nostro mondo, il nostro modo di vedere le cose, ma soprattutto sono riusciti ad avvicinare persone che vivono in lembi lontani della terra. Si sa che le notizie corrono veloci sul web, e la notizia dell’incendio doloso all’auto del sindaco di Carfizzi, Carmine Maio, ha fatto, in poche ore, il giro di tutto il mondo. In breve tempo si sono moltiplicati gli attestati di solidarietà di persone comuni, che conoscono Maio, di altri che non conoscono lui personalmente, ma conoscono Carfizzi, di altri ancora che hanno amici a Carfizzi, tutti colpiti da un simile gesto. “Sono allibita , non riesco ancora a credere come si possa arrivare così in basso a Nino tutto il nostro appoggio” si legge in un commento postato da Angela, che vive a Torino, in un famoso social network. Giada, invece, figlia di emigrati in Germania dice semplicemente: ”Non ho parole”. Forse coloro i quali vivono lontano da Carfizzi sono quelli che sono rimasti più colpiti da un simile attentato, perché nelle loro parole Carfizzi è quel isola felice, tradita da questo gesto. Tantissimi altri sono stati i commenti dei Carfizzoti, vicini e lontani, che hanno dimostrato tutti una grande vicinanza al sindaco Maio. Vicinanza virtuale di un paese che ancora oggi, a una settimana di distanza da tale gesto, fa ancora fatica a credere che tutto ciò sia successo proprio a Carfizzi, una comunità tranquilla e, ancora, incredula.