DON GIOVANNI FA BRECCIA TRA I CARFIZZOTI

Scritto da Michele AbateMercoledì 20 Ottobre 2010 00:00

 

da "Il Crotonese" del 19 ottobre 2010

 

Si è insediato il nuovo amministratore parrocchiale.
I fedeli chiedevano un parroco stabile, le catechiste disertano la messa.

"Entro in questa parrocchia in punta di piedi, vi chiedo di aprirmi il vostro cuore"

 

 
Don Franco Scalise, domenica 17 ottobre, ha salutato i parrocchiani carfizzoti. 
Da lunedì 18 non sarà più l'amministratore parrocchiale del piccolo centro arbereshe: al suo posto, il vescovo di Crotone e Santa Severina, monsignor Domenico Graziani, ha nominato don Giovanni Napolitano.
Così, come il suo predecessore, don Giovanni ricoprirà il doppio ruolo di parroco di Cirò Superiore ed amministratore parrocchiale della piccola comunità albonofona dell'alto crotonese. 
Una scelta questa di nominare ancora un amministratore che ha scontentato i fedeli di Carfizzi i quali, dopo un anno 'vacanza sacerdotale', si sarebbero aspettati un prete tutto loro.
Don Napolitano, domenica pomeriggio, nel corso della sua prima omelia carfizzota, è stato chiaro: non vuole essere considerato l'amministratore ma "Il fratello maggiore, una persona semplice".
"Il parroco forse non lo so fare -  ha detto - ma una certezza dovete averla: vi vorrò bene, starò al vostro fianco ed in mezzo a voi. Farò il possibile per conquistare il vostro affetto", ha aggiunto.
Nel concludere la sua omelia ha chiesto ai fedeli di Carfizzi: "aprite la porta del vostro cuore per accogliermi. Io vi entrerò in punta di piedi. Con oggi inizia un cammino".
Parole chiare a decise quelle di don Napolitano che, visti i primi commenti, pare abbiano fatto 'breccia' tra i fedeli carfizzoti.
Ad accogliere il nuovo parroco di Carfizzi, don Franco Scalise, fratello Jesus (che avrà il ruolo di  vice parroco) ed un gruppo di fedeli. 
L'amministrazione comunale, era rappresentata dal sindaco Carmine Maio e dall'assessore alla cultura Fortunata Basta.
Assente la Curia di Crotone che, invece, un anno fa, nell'avvicendamento tra don Vincenzo Ambrosio e don Franco Scalise, partecipò con il vicario per la pastorale don Serafino Parisi. 
Mancanza questa notata da tutti; così come si è notata l'assenza di alcune più strette collaboratrici di don Franco. Una settimana fa lo avevano promesso: "Non condividiamo la scelta fatta dalla curia. Rassegneremmo le dimissioni dagli incarichi ricoperti"; lo hanno fatto, non solo, hanno anche disertato la cerimonia di ingresso del nuovo amministratore. Nulla contro don Giovanni, ma, sono deluse, si aspettavano la nomina del "loro parroco".
A conclusione della messa, don Franco Scalise, ha voluto ringraziare tutta Carfizzi ed i suoi fedeli per il bello e costruttivo anno trascorso nella piccola comunità dell'Alto crotonese ed ha invitato i fedeli ad accogliere il nuovo sacerdote come "Gesù buon pastore"
.